1969: a Roverchiara in provincia di Verona inizia la produzione di fertilizzanti organici, esclusivamente da letame umificato, in versione polvere, utilizzati con successo in agricoltura, nell’hobbistica e nel settore dei terricciati.

1972: l’azienda si trasferisce in un nuovo stabilimento a S.Pietro di Morubio (VR), in un’area totale di mq. 50.000.

1976: inizia la produzione di fertilizzante organico da letame in forma pellet.

1981: dagli iniziali 10.000 mq di superficie coperta lo stabilimento diventa di mq. 13.000.

1986: l’insediamento viene dotato di un sistema di abbattimento arie e odori unico nel suo genere in Italia come campo applicazione.

1988: inizia la produzione di fertilizzanti organo-minerali, con l’unione tra la matrice organica da letame e matrici chimico minerali (zolfo, solfato ferroso, solfato di magnesio, solfato di potassio, e altro ancora).

1992: da mq 13.000 di area coperta lo stabilimento viene ampliato fino a mq. 20.600.

1993: inizia la produzione di una linea di fertilizzanti specifica per il settore semiprofessionale ed hobbistico.

1996: lo stabilimento viene ampliato. Si raggiungono un totale di coperto di 30.600 mq e con l’acquisto di nuova area fabbricabile la superficie totale arriva a 80.000 mq.

1999: inizia la produzione di fertilizzanti liquidi in confezioni da Kg 1 - Kg 5 - Kg 6 - Kg 20 - Kg 80 - Kg 200 - Kg 250 - Kg 1000.

2000: inizia la produzione di fertilizzanti organo-minerai granulari, in aggiunta a quelli pellet.

2001: viene edificata la nuova sede degli uffici tecnico commerciali ed amministrativi con ampio parcheggio visitatori e automezzi.

Foto nuova sede uffici Fomet

2002: viene ampliato il reparto produttivo con l'installazione di nuovi impianti e macchinari con un incremento del 30% della capacità produttiva.

2004: inizia la produzione di fertilizzanti in piccole confezioni, da Kg 1 - Kg 3 - Kg 5 - Kg 6 - Kg 10 - Kg 20.

2006: nuovo impianto confezionamento sacconi (big-bags) da kg. 400-500-600-800-1.000.

2007: nuovo impianto depurazione acque scarico.

2009: nuova metodologia di lavoro letami in base al Regolamento CE 1774/02.

2010: nuovi impianti: confezionatrice automatica tubolare e nuovo sistema esclusivo di protezione pallet dalla pioggia e dal vento. Non più fasciatura ma un unico cappuccio che rende il nylon sempre ben trasparente e senza ritenzione di umidità o pioggia.

2011: ampliamento stabilimento con nuovo capannone di mq. 5000 quale magazzino materie prime. Installazione robot forma pallet di confezioni

(il primo robot antropomorfo installato in un industria di fertilizzanti in Italia). Nuovo Laboratorio per analisi prodotti e materie prime. Responsabile del laboratorio è l’ing. Evelin Pranovi. Nuova sala per riunioni e meeting visitatori e clienti.

2012: installato il secondo robot antropomorfo forma pallet di confezioni. Messa in funzione di una nuova confezionatrice automatica a bobina di fertilizzanti idrosolubili e fertilizzanti speciali. Ottenuta certificazione ISO 50001:2011. Ottenuta certificazione ISO 14001:2004.

2013: anniversario 40 anni di attività

2014: Ottenuta certificazione ISO OHSAS 18001:2007

2016: innalzamento sede di un piano destinato a nuovi uffici commerciali. Ampliato il parcheggio automezzi.